.

logo bianco

Officina della Luce è un progetto condiviso che si occupa di fotografia. L’attività principale è la sperimentazione della tecnica del light painting, in cui si miscela la realtà estetica con la “fantasia pittorica”. Attraverso l’uso della luce artificiale per disegnare, modellare, creare forme e linee, si possono realizzare degli scatti insoliti e dar sfogo alla propria creatività, coniugando in questo modo fotografia e disegno.

La parte più originale pero’ è quella legata all’interattività con il pubblico. Grazie alla possibilità di fotografare in diretta durante eventi o feste, il set fotografico è trasformato in un palcoscenico sul quale gli artisti impegnati riescono a trasformare gli scatti in una sorta di spettacolo.

All’interno di un set tutto buio, la gente può non solo farsi fotografare, ma può anche partecipare artisticamente all’immagine finale brandendo semplicemente una torcia.

Il risultato finale è una sorpresa ogni volta, dove divertimento e coinvolgimento sono garantiti.

Dal 2016 membro della LPWA (Light Painting World Alliance).

PARTECIPAZIONI AD EVENTI

2016    "5° Motocycle & Rock'n Roll" - Milan - organizzato da Ciapa la moto e Ace caffè London Ltd

2016    "Love MI 10DER, the 10th anniversary of couchsurfing" - Milan

2016    "4th Triumph moto club anniversary party" - Milan - organizzato da Triumph Club Milano

2016    Serata di beneficenza organizzata da "Shanti Sahara" - Milan - Circolo Hoibo

2016    "Irreality Show 5" - Milan 

2015    "I see the light Party" - Milan - organizzato da Couchsurfing

2015    "Irreality Show 4" - Milan

2015    "Carnival Party" - Milan -  organizzato da Couchsurfing

2014    "Notte bianca di San Feriolo" - Lodi - in collaborazione con "Gruppo fotografico progetto immagine"

2013    "Creature Festival" - Lodi - in collaborazione con "Gruppo fotografico progetto immagine"

2013    "Irreality Show 3" - Milan

2012    "Besate photo festival" evento organizzato dall'associazione "altrovequi"

2011    "Millumino di meno" evento organizzato dall'associazione "altrovequi"